MOVIEPLAYER.IT +Movieplayer.it
PERSONAGGI:
Scheda completa del personaggio

Carlo Lucarelli

Carlo Lucarelli nasce il 26 Ottobre 1960 a Parma, Italia.
Ha curato la sceneggiatura di numerosi film e serietv.
Tra i suoi script più popolari: Albakiara, L'Ispettore Coliandro e Indagine non autorizzata.

GRADIMENTO DEL PERSONAGGIO

Media utenti:

La Biografia

Carlo Lucarelli è nato il 26 ottobre 1960 a Parma, e vive tra Mordano (Bo) e San Marino. Affermato scrittore di letteratura gialla e noir, sa mescolare sapientemente i generi tra loro ottenendo risultati sorprendenti. Il suo percorso narrativo va dai racconti brevi sparsi nelle varie antologie del "Gruppo 13" (di cui fa parte) alla trilogia giallo-storica con il commissario De Luca pubblicata dalla Sellerio (Carta bianca, suo romanzo d'esordio, cui seguono L'estate torbida e Via delle Oche).

Membro della sezione italiana dell'AIEP (Associazion Internazional Escritor de Poliziaco, fondata a Cuba da Paco Ignatio Taibo II) e dell'Associazione Scrittori-Bologna, è stato docente di scrittura creativa alla Scuola Holden di Alessandro Baricco a Torino e nel carcere Due Palazzi di Padova. Ha creato e curato la rivista telematica "Incubatoio 16". Ha vinto il Premio Alberto Tedeschi con il romanzo Indagine non autorizzata nel 1993, il Premio Mistery con Via delle Oche nel 1996, mentre per il romanzo L'Isola dell'Angelo Caduto è stato finalista al Premio Bancarella nel 2000 e ha vinto nello stesso anno il Premio Franco Fedeli. Inoltre nel 2006 è stato insignito del Premio Lama e trama alla carriera e nel 2009 del Premio Nazionale Giuseppe Fava. I suoi romanzi sono stati tradotti anche per la prestigiosa Série noir della Gallimard in Francia.

Collaboratore della collana Stile libero dell'Einaudi, nella quale sono inseriti i suoi romanzi Il Giorno del Lupo, il best-seller Almost Blue e Guernica, ne cura anche la selezione noir ... [ continua a leggere ]

Le Immagini 6 totali

Le News Altre news: 5 totali

Gli Articoli Altri articoli: 4 totali

Filmografia Altri: 14 totali

    • FILM TV

    • Indagine non autorizzata (2008)
    • Ruolo: Soggetto (Romanzo - Indagine non autorizzata), Sceneggiatura
    • Film , Italia (2008) del regista Antonio Frazzi con Alessandro Preziosi, Kasia Smutniak, Rolando Ravello, Corrado Fortuna, Rischard Sammel, Bruno Cesare Armando, Ubaldo Lo Presti, Ken Duken.
      Riccione 1938. Il cadavere di una bella quanto chiacchierata ragazza viene ritrovato sulla spiaggia, a breve distanza dalla villa dove Mussolini sta trascorrendo le vacanze. Mentre il questore, terrorizzato che la notizia trapeli, cerca di chiudere la faccenda al più presto accusando del delitto il convivente della donna e guadagnandosi i complimenti personali del Duce, il Commissario De Luca, per nulla convinto della soluzione del caso, continua a indagare per conto suo. Ambientata tra i raffinati alberghi e le spiagge esclusive di quella che era considerata una sorta di "capitale estiva" del fascismo, l'inchiesta privata del commissario finisce per tirare dentro, uno dopo l'altro, amici di Ciano e aspiranti ministri degli Esteri, seducenti contesse e gerarchi senza scrupoli, giornalisti antifascisti e guardie personali del Duce, portando lentamente alla luce non solo un torbido intrigo di passioni, interessi e ricatti, ma anche il volto privato, tutt'altro che rassicurante, di un regime politico che ha appena fondato l'Impero. Che poi, scoperto finalmente il colpevole, sia proprio un'imprevedibile quanto delicatissima "ragione di Stato" a rendere impossibile il suo arresto, è davvero l'ultima cosa che il bravo, ma ancora inesperto commissario De Luca avrebbe potuto immaginare.

    • FILM TV

    • Carta bianca (2008)
    • Ruolo: Soggetto (Romanzo - Carta bianca), Sceneggiatura (Supervisione)
    • Film Drammatico, Poliziesco, Italia (2008) del regista Antonio Frazzi con Alessandro Preziosi, Raffaella Rea, Rolando Ravello, Corrado Fortuna, Nadja Bobyleva, Antonia Truppo, José María Blanco, Assumpta Serna, Valentina Vacca.
      Bologna, aprile 1945. Divenuto celebre per avere salvato la vita di Mussolini durante un attentato, il commissario De Luca torna a Bologna alla vigilia dell'entrata in città delle truppe alleate. E qui ritrova un vecchio amico, il brigadiere Pugliese, e il tenente Rassetto, un ex collega della questura di Riccione divenuto nel frattempo un fanatico membro della polizia politica della repubblica di Salò. Malgrado il fronte sia sempre più vicino e la città quasi allo sbando, l'assassinio di un noto personaggio della Bologna bene sembra sollevare la massima preoccupazione sia del questore che del locale segretario del fascio che chiedono a De Luca di fare rapidamente luce sul delitto. Il commissario scopre che la vittima, non solo era in relazioni intime con un buon numero di mogli, figlie e amiche di grossi esponenti fascisti della città, ma che almeno tre di esse erano state a casa sua la mattina stessa del delitto. Scopre anche che intorno al morto, oltre a delle inquietanti SS italiane, girava un notevole traffico di droga. E che il questore e il segretario del fascio stanno strumentalizzando la sua inchiesta ai fini della guerra in corso tra gerarchi fascisti per chi riuscirà ad accordarsi prima e meglio con i vincitori. Nonostante tutto, De Luca non rinuncia comunque a fare luce su un caso che si rivela sempre più complicato. Ma quando arriva al punto di fare scattare le manette attorno ai polsi dell'assassino, è ormai troppo tardi. I partigiani stanno entrando a Bologna e al commissario De Luca, che per aver salvato la vita a Mussolini si ritrova in una lista di ricercati, non rimane altro che accettare un passaggio sull'auto dell'irriducibile Rassetto e tentare di mettersi in salvo.

Curiosità Altre curiosità: 1 totali

Frasi Altre frasi: 1 totali

  • “ "In Italia esistono almeno quattro verità. La verità giudiziaria, l'unica che si può raccontare senza venire querelato. Ma mica è detto che sia la verità. Poi c'è la verità storica. Ma viene revisionata. Poi c'è la verità del buon senso. Tipo Pasolini che diceva che lui sapeva anche se non aveva le prove. Infine la verità politica. Un bel macello. Come si fa a dire che c'è una storia di cui si sa tutto? Se pensi che non ci si può mai fidare di nessuno, nemmeno degli organi preposti all'accertamento della verità". ”
Commenta:

captcha

Anteprima

Need for Speed - il sito ufficiale I più popolari di oggi