MOVIEPLAYER.IT +Movieplayer.it
SERIE TV:

Lost: cast e personaggi - Prima parte

a cura di pubblicato il 27 febbraio 2006
Un cast vario e numeroso, quello della serie dell'ABC: cominciamo parlando di Jack, Kate, Sawyer, Locke e Sayid
Lost: cast e personaggi - Prima parte
Tanti personaggi per altrettanti misteri: ecco uno dei segreti del fascino di Lost. Non bastano infatti un'isola inesplorata e un incidente aereo ad incollare sullo schermo milioni di persone ogni settimana, serve anche un largo specchio di umanità più disparata, con tanti protagonisti ognuno dal passato più o meno oscuro e uniti da un, seppur labile, legame che lascia volutamente aperte tante strade e soluzioni.
Andiamo a conoscere insieme i protagonisti della prima stagione.

Jack Sheppard è immediatamente riconosciuto come leader del gruppo dei superstiti per le sue abilità medico-chirurgiche che gli permettono di soccorrere i feriti in seguito all'incidente, ma anche per il coraggio e l'umanità che traspare dalle sue azioni. E' il primo personaggio che ci viene mostrato nella serie e quello con cui è più facile immedesimarsi, grazie anche alla sua razionalità che gli suggerisce soluzioni applicabili anche alle situazioni più difficili. Fondamentale per capire la psicologia del personaggio sembrerebbe essere il difficile rapporto con il padre, rapporto che ci viene pian piano svelato con lo svolgersi della serie; il padre d'altronde rappresenta anche il motivo per cui Jack si trovava sul volo Sidney-Los Angeles e forse anche uno dei misteri apparentemente racchiusi nell'isola. Da subito Jack ha creato un legame molto forte con Kate, che sembra poter diventare qualcosa più di un'amicizia ma esita a concretizzarsi, e più volte è entrato in conflitto con altri compagni di sventura anche a causa della sua posizione di leader. A interpretare Jack è Matthew Fox, già noto per la serie Party of Five che lanciò Neve Campbell e Jennifer Love Hewitt. Ma è con Lost che Matthew raggiunge un successo internazionale, recentemente suggellato dalla nomination ai Golden Globe 2006. Tra i progetti futuri di Fox, oltre al proseguimento di Lost, di cui è ormai certo sarà realizzata almeno una terza serie, c'è un film ancora senza titolo con Mathew McConaughey per la regia di McG.

La "prima donna" di Lost è invece indubbiamente Kate Austen. Splendida, carismatica e coraggiosa, nei primi giorni sull'isola diviene una figura di riferimento, almeno fino a che non si viene a sapere che viaggiava sull'aereo in manette, sotto custodia; ma quando sta per rivelare il crimine che ha commesso a Jack, questi le dice che non importa e non vuole saperlo. Ma il mistero di Kate è un mistero oscuro e doloroso, e il suo delitto è tanto grave da allontanarla dall'eroe positivo Jack, con cui inizialmente c'è un'attrazione istintiva, per avvicinarla a Sawyer, che ha un passato altrettanto se non più ombroso. Kate è intepretata dalla ventisettenne bellezza canadese Evangeline Lilly, che, prima dell'exploit di Lost, aveva avuto qualche particina in altre serie TV, molti impegni come modella e numerose comparsate che le hanno permesso di pagarsi gli studi e di diplomarsi alla British Columbia University. Evangeline è un'atleta provetta, non per nulla la si vede spesso arrampicarsi sugli alberi in Lost; oltre alle scalate vegetali, adora il rock climbing, la canoa, lo snow board e il pattinaggio sul ghiaccio.

E passiamo all'uomo che contende l'affetto di Kate a Jack: Sawyer, ovvero James Ford. Al fascino pulito e confortevole di Jack, Sawyer oppone un rude e adamantino sex appeal da uomo del sud (Rhett Butler, non ti abbiamo dimenticato). E' a lungo malvisto dagli altri superstiti, e non a torto: rifiuta la collaborazione, accumula i beni recuperati dal disastro per il suo uso personale, è sprezzante, sgradevole e ostile. Ma gli ci vuole molto poco per operare la trasformazione da mal tollerato outsider ad adorabile canaglia. Kate, che sente un'affinità con lui che deriva dalle esperienze comuni del loro passato, è la prima ad avvicinarglisi per lo sconcerto di Jack. In seguito Sawyer dimostrerà di non essere (almeno non del tutto) il mascalzone che sembra, iniziando a meritare la fiducia della bella. L'attore che dona a Sawyer le sue maschie fattezze è Josh Holloway, attore di origine californiana cresciuto però in Georgia: di qui l'accento redneck, per anni combattuto con lezioni di dizione e rispolverato per il suo ruolo in Lost. Grazie ai doni di madre natura, ha lavorato con ottimi risultati come modello, per poi perseguire il sogno di una carriera nel cinema (Josh ne è appassionato da quando era piccolissimo) trasferendosi a Los Angeles, dove il suo primo lavoro nello show business fu interpretare un vampiro nel pilot di Angel. Grazie a Lost ha ottenuto una parte di spicco nel film Hellion di Stewart Hendler, attualmente in lavorazione.

Lasciamo il triangolo hot della serie per passare a uno dei personaggi in assoluto più affascinanti di Lost, seppur non per le sue doti estetiche: John Locke. Ultracinquantenne dal sorriso enigmatico, il volto segnato e il cuore affettuoso, John si dimostra il più ingegnoso tra i superstiti. Pieno di risorse e di abilità manuali, dotato di una cultura enciclopedica e di una sensibilità fuori dal comune, oltre a leggere le tracce di animali ed esseri umani nella jungla John legge l'animo dei suoi compagni, e percepisce e comprende la voce dell'isola. Nella terza puntata della prima serie, White Rabbit, John pronuncia la sua battuta chiave: "Ho guardato nell'occhio dell'isola, ed era bellissimo". Non è tuttavia un personaggio limpidamente positivo, anzi, si porta dietro una buona dose di inquietante ambiguità, che ce lo fa credere capace di qualsiasi cosa pur di arrivare al completamento della sua "missione": conoscere il mistero dell'isola. Per di più attraverso i flash back dedicati al suo passato emerge una differenza abissale tra la persona eccezionale che Locke è ora a e l'uomo sconfitto e ferito di prima dell'incidente aereo; una differenza che potrebbe dipendere dal miracolo che l'isola opera su di lui subito dopo il disastro. John è generalmente ben voluto tra i superstiti, solo con Jack c'è occasionalmente qualche attrito: i due si contrappongno in qualità di "uomo di scienza" - il dottore - e "uomo di fede", appunto John Locke, che tra l'altro deve il suo nome al filosofo inglese autore del Saggio sull'intelletto umano (che tratta, tra le altre cose, del conflitto tra fede e razionalità). L'interprete di questo personaggio è il veterano del cast di Lost, Terry O'Quinn, che ha alle spalle cinque lustri di rispettabilissima carriera cinematografica e televisiva e un sodalizio amicale con Chris Carter, il creatore di X-Files e di Millennium (O'Quinn ha lavorato in entrambe le serie). Attualmente, oltre che in Lost, appare regolarmente in altre due serie TV (che sono però in fase di chiusura), ovvero Alias (dello stesso autore di Lost, J.J. Abrahams) e West Wing.

Dall' "uomo di fede" passiamo all'"uomo di guerra" della situazione. Il suo nome è Sayid Farrah e ha militato nella Guardia Repubblicana di Saddam Hussein; gli autori di Lost hanno saputo utilizzarlo ottimamente per andare a sfiorare la delicata questione dei rapporti tra gli Stati Uniti e l'oggi occupato Iraq. Nel suo passato c'è un amore troncato dolorosamente che ha avuto un ruolo funzionale nel suo arrivo sull'isola, e ci sono ovviamente episodi di violenza - compiuti per obbedire agli ordini - da cui Sayid cerca oggi di redimersi. Queste sono le uniche ombre di un personaggio che altrimenti sarebbe soltanto da ammirare per la sua energia, la sua determinazione e la sua intelligenza. A dargli il volto è Naveen Andrews, non iracheno ma inglese di origini indiane, diplomato alla Guildhall School of Music and Drama di Londra, frequentata insieme a Ewan McGregor e David Thewlis, e fidanzato con, l'attrice Barbara Hershey - che ha 21 anni più di lui. Naveen sembra avere una preferenza per le donne più anziane: ha infatti avuto un figlio da teen ager dalla sua insegnante di matematica. E' tra gli attori di Lost più apprezzati dai critici: è stato candidato ad un Emmy e ad un Golden Globe. Oltre a filmare gli episodi della serie, lo scorso anno Andrews ha recitato al fianco della bellissima Aishwarya Rai nel film Provoked.

Con Sayid, chiudiamo questa prima parte della rassegna dei personaggi di Lost. Nella seconda parte dell'articolo, che trovate qui, parleremo degli altri protagonisti della prima stagione, ovvero Jin, Sun, Hurley, Shannon, Boone, Charlie, Claire, Michael e Walt.

Segui Movieplayer.it su Twitter, Facebook e Google+ per tutti gli articoli e le recensioni.

Ultimi articoli correlati:

Commenta:

captcha

Anteprima

Lost

ALTRI COLLEGAMENTI

Need for Speed - il sito ufficiale Gli articoli più letti