MOVIEPLAYER.IT +Movieplayer.it
SERIE TV:

CSI - Stagione 9, episodio 1: Premiere di stagione

Recensione CSI: Scena del crimine (2000) - episodio 9x01

a cura di Matteo Guizzardi pubblicato il 17 ottobre 2008
Tornano le indagini della squadra della scientifica più famosa delle televisione con un inizio di stagione drammatico e sconvolgente.
CSI - Stagione 9, episodio 1: Premiere di stagione
L'inizio della nona serie di CSI: Crime Scene Investigation arriva puntuale e sconvolgente come lo scoppio di una bomba a orologeria: nelle prime sequenze assistiamo paralizzati all'uccisione di Warrick da parte del detective corrotto Jeffery McKeen il quale, dopo aver sparato a bruciapelo all'agente della CSI mentre questi si trovava all'interno della sua auto parcheggiata in un vicolo, si allontana con disinvoltura e chiama la polizia. Difficilmente si poteva immaginare un incipit più sconvolgente di questo: assieme a Warrick se ne va un pezzo di CSI, e l'unica speranza di rivedere l'agente di colore sarà d'ora in poi legata a sporadici flashback.

Gil Grissom sente l'allarme alla radio e si precipita nel vicolo, dove trova l'amico che sanguina copiosamente dal collo, raggiunto dai colpi di McKeen. Il capo della Csi sostiene l'amico morente, chiedendogli di tenere duro, di lottare. L'agente Brown muore però tra le sue braccia.
Marg Helgenberger nell'episodio 'For Warrick' della nona stagione di CSI: Crime Scene Investigation Catherine Willows arriva per ultima sulla scena, trovando Grissom piegato a terra con la camicia completamente imbrattata del sangue di Warrick, e a quel punto scoppia a piangere. Nel frattempo McKeen sta facendo rapporto a un poliziotto dicendo di aver sentito gli spari e di aver visto un uomo che poteva essere Pritchard (l'agente che aveva incastrato Warrick per un presunto omicidio) allontanarsi dal luogo del delitto.

Quando sorge il sole, la squadra è ancora nel vicolo, impegnata a indagare nonostante la tristezza che incombe su tutti i suoi membri. Anche in laboratorio, la notizia della morte di Brown ha seminato ovunque tristezza e disperazione.
Jorja Fox in un momento dell'episodio 'For Warrick' della nona stagione di CSI Nel suo ufficio, Grissom trova Sara Sidle (Jorja Fox, che ha lasciato la serie durante l'ottava stagione), affranta e intenzionata a dare una mano alle indagini. Indagini che per ora sono nelle mani Catherine e Nick, intenti a rivoltare da cima a fondo la macchina di Warrick. I due hanno trovato proiettili e una pistola: sono convinti che Warrick sia stato ucciso da una persona che conosceva, e giungono alla conclusione che il responsabile sia McKeen, l'unico che ha indirizzato le indagini verso Pritchard.
Sara e Greg Sanders fanno una scoperta incredibile nell'appartamento di Warrick: l'agente Brown aveva un figlio e stava lottando per ottenerne l'affidamento. I due trovano poi un dvd nel quale si vede un colloquio psicologico sostenuto da Warrick, e lo mostrano a Grissom: dal video emerge tutto il rispetto che Brown nutriva verso di lui.

A questo punto, il team fa ritorno nel vicolo per mettere alla prova la versione di McKeen. Qualcosa non quadra, perché la notte dell'omicidio una discoteca mandava musica a tutto volume nel vicolo, pertanto la versione di McKeen, che affermava di aver udito degli spari dalla strada, fa acqua da tutte le parti. Adesso bisogna incastrarlo.
Catherine compie un piccolo miracolo, riuscendo a ricavare delle impronte parziali dai piccolissimi proiettili calibro 25 trovati nell'auto di Warrick insieme all'arma del delitto. Le impronte sono quelle di McKeen, e la rete si stringe sempre di più attorno al poliziotto corrotto.
Questi si è nel frattempo incontrato con Pritchard nell'hotel dove l'uomo è nascosto. McKeen gli spiega che intende scortarlo personalmente fino al confine col Messico, poi lo lascerà libero. Pritchard accetta.

La squadra di Las Vegas riunita nell'episodio 'For Warrick' della nona stagione di CSI In centrale, gli investigatori rintracciano le chiamate di McKeen nell'hotel, e una volta sul posto trovano su un bicchiere le impronte di Pritchard. E la prova che i due si sono incontrati, ora non resta che arrestarli.
Nick Stokes e Jim Brass si mettono sulle tracce dell'auto accompagnati da un elicottero. Intanto Grissom e gli altri stanno triangolando il segnale del cellulare di McKeen guidando i due uomini nella direzione dei fuggitivi. Superata una curva, Brass e Stokes individuano l'auto di McKeen ribaltata in un fossato oltre il guard-rail. Nell'auto c'è soltanto Pritchard col collo spezzato. Nick nota una scia di sangue e si avvia nel bosco. McKeen è steso ai piedi di un albero con una ferita d'arma da fuoco all'addome: gliel'ha procurata Pritchard durante una lite in macchina. Il detective confessa l'omicidio e sfida Stokes a fare giustizia sparandogli, ora che ne ha l'occasione. Nick appare combattuto per alcuni secondi, poi si sfoga scaricando un colpo a terra. Finalmente, McKeen viene assicurato alla giustizia.

L'ultima sequenza di questa sconvolgente prima puntata è un sentito commiato a Warrick Brown. Il capo della Csi nonché mentore dell'agente di colore, ne tesse le lodi in un commosso elogio funebre: "Come agenti della polizia scientifica, noi incontriamo le persone quando hanno appena perso un parente o un coniuge. Per confortarli, siamo addestrati a pronunciare la frase 'Mi dispiace per la sua perdita'. Ma adesso possiamo capire che quello che offriamo non è un gran conforto". Alla fine, il cordoglio ha la meglio e gli lascia solo il tempo di dire "Mi mancherà così tanto", prima che la sua voce si rompa in un pianto disperato. Titoli di coda.

Segui Movieplayer.it su Twitter, Facebook e Google+ per tutti gli articoli e le recensioni.

Commenta:

captcha

Anteprima

Addio, Warrick

    • Episodio 9x01 di CSI: Scena del crimine
    • Prima trasmissione: 09.10.2008

ALTRI COLLEGAMENTI

Need for Speed - il sito ufficiale Gli articoli più letti